Siete sicuri che 1 + 1 = 2? In matematica può anche essere così, ma se consideriamo il complesso mondo delle relazioni amorose, potremmo non dire la stessa cosa.

 

Una coppia quanti litigi può sostenere prima di rompersi definitivamente? Dipende, infatti il litigio nella coppia può essere funzionale quando aiuta a conoscere meglio se stessi e l’altro, quando permette di comprendersi di più, aprendosi al confronto e imparando qualcosa di nuovo, quando si basa sull’accettazione reciproca e sul rispetto.

 

Oppure: una coppia, dal momento in cui si riconosce come tale e lungo il suo percorso di crescita, quante situazioni problematiche può affrontare prima di entrare in crisi? Possiamo dire che ci siano circostanze critiche forse necessarie alla costruzione di una storia condivisa. Hanno il compito di far sperimentare ai partner la possibilità di superare insieme le difficoltà, di trovare risorse e strategie per sciogliere i conflitti, di raggiungere un obiettivo comune partendo da punti di vista diversi, di accettare e rispettare l’altro nelle sue capacità, limiti e differenze.

 

A volte, però, i partner credono di aver risolto il problema mentre presumibilmente hanno soltanto trovato un modo comune per non affrontarlo. Ci sono poi crisi di coppia significative, che spingono la coppia a evolversi, a trasformarsi, con una conseguente riorganizzazione della vita relazionale e personale.

 

Si pensi ad esempio alla nascita di un bambino e ai cambiamenti che questa porta con sé. La coppia collaudata, che ha affrontato e risolto numerose situazioni critiche, attiverà tutte le risorse necessarie a elaborare i vissuti e a trovare le modalità opportune per affrontare il cambiamento. Altre coppie, invece, di fronte alla crisi si troveranno in difficoltà per motivi vari, per esempio perché i partner non riescono a condividere i loro vissuti e si allontanano piuttosto che avvicinarsi, oppure perché non riescono a comunicare, ascoltarsi e comprendersi sufficientemente.

 

Ogni situazione critica e ogni crisi di coppia rappresentano un’opportunità di crescita e di maggiore benessere se affrontate con efficacia, o di rottura e separazione se non sostenibili dai partner.

 

Per fortuna, però, la vita non è una formula matematica, per questo può accadere che una coppia che rischi la rottura (quando, cioè, 1 + 1 possa fare 2 singoli) trovi una chiave di lettura diversa ai propri problemi e dia inizio a una nuova storia insieme…e allora per loro 1 + 1 potrà fare 1 coppia o, perché no, 3, 4, 5 componenti di un’unica famiglia.

 

Dott.ssa Monia Giannecchini

Psicologa Psicoterapeuta